Confcooperative

[Servizio Civile Universale] FAQ

Cos’è il Servizio Civile Universale?, Chi può partecipare? Come si fa la domanda?… Queste e altre le domande frequenti di cui puoi trovare la risposta qui 👇

E se ancora qualcosa non ti è chiaro, o vuoi semplicemente parlare con noi, non esitare a contattarci al numero 011 4343181 (chiedi di parlare con l’Ufficio Servizio Civile) o inviaci una email a: servizio.civile@confpiemontenord.coop.

Cos’è il Servizio Civile Universale?

Il Servizio civile universale è la scelta volontaria di dedicare alcuni mesi della propria vita al servizio di difesa, non armata e non violenta, della Patria, all’educazione, alla pace tra i popoli e alla promozione dei valori fondativi della Repubblica italiana, attraverso azioni per le comunità e per il territorio.
È un’occasione di formazione e di crescita personale e professionale per i giovani, che sono un indispensabile e vitale risorsa per il progresso culturale, sociale ed economico del Paese.
Infatti, al cen­tro del ser­vi­zio civi­le uni­ver­sa­le si col­lo­ca l’O­pe­ra­to­re Volon­ta­rio. La pos­si­bi­li­tà di par­te­ci­pa­re, attra­ver­so l’a­de­sio­ne ad uno spe­ci­fi­co pro­get­to scel­to nel cor­so dei ban­di di sele­zio­ne, è un’op­por­tu­ni­tà non solo di for­ma­zio­ne, ma anche di orien­ta­men­to e cono­scen­za del mon­do del lavo­ro.

Qual è la durata del Servizio Civile Universale?

Il Servizio Civile Universale ha una durata non inferiore agli 8 mesi (progetti sperimentali) e non superiore ai 12.

Chi può partecipare?

Si tratta di un un programma aperto a tutte le persone di età compresa tra i 18 e i 28 anni (28 anni e 364 giorni) alla data di presentazione della domanda.
Sono ammessi a svolgere il Servizio Civile Universale, su base volontaria e senza distinzioni di sesso, i cittadini italiani, i cittadini di Paesi appartenenti all’Unione europea e gli stranieri con regolare permesso di soggiorno in Italia.

Qual è il percorso che porta a svolgere il Servizio Civile Universale?

Ci sono diverse fasi:
1. Pubblicazione del bando –> Dipartimento per le Politiche Giovanili e il Servizio Civile Universale
2. Scelta del progetto e presentazione della domanda online entro la data di scadenza (per farlo occorre attivare lo SPID) –> Chi si candida
3. Valutazione delle domande pervenute –> Sede di assegnazione
4. Colloqui individuali, selezione, formazione delle graduatorie provvisorie –> Sede di assegnazione
5. Approvazione delle graduatorie e assegnazione SAP –> Dipartimento per le Politiche Giovanili e il Servizio Civile Universale

Come si può partecipare?

1. Devi scegliere una sede di assegnazione tra quelle presenti sul territorio nazionale. Ti suggeriamo di contattare la sede prima di fare domanda, in modo da fare un primo incontro conoscitivo e valutare se è quello che cerchi.
2. Successivamente, scegli il progetto e presenti la domanda online entro la data di scadenza (per farlo occorre attivare lo SPID)
3. Se superi la prima selezione, dovrai sostenere un colloquio
4. Se superi il colloquio ed entri in graduatoria, verrai assegnato alla tua Sede di Attuazione del Progetto (SAP)

Che cos’è e come si richiede lo SPID?

Lo SPID permette di accedere ai servizi online della Pubblica Amministrazione e dei privati aderenti in maniera semplice, sicura e veloce.
È fondamentale avere lo SPID per la presentazione della domanda di Servizio Civile Universale.
Prima di attivare lo SPID ricordati che devi essere maggiorenne e avere a disposizione:
* un documento italiano in corso di validità;
* la tua tessera sanitaria (o tesserino del codice fiscale);
* l’indirizzo e-mail e il tuo numero di cellulare personali.
Scegli tra i gestori di identità abilitati (identity provider) e registrati sul loro sito.
La registrazione consiste in tre passaggi:
1. inserisci i tuoi dati anagrafici;
2. crea le tue credenziali SPID;
3. effettua il riconoscimento scegliendo tra le modalità offerte dal gestore.
In alternativa puoi recarti presso una delle pubbliche amministrazioni che possono svolgere le procedure per identificarti, consentendo quindi il rilascio successivo dello SPID.\

Se hai deciso di fare domanda presso il nostro ente e vuoi il nostro supporto per richiedere lo SPID, non esitare a contattarci

Che cosa sono la formazione generale e specifica?

Le persone che scelgono di partecipare alla realizzazione di progetti di Servizio Civile Universale hanno diritto ad avere una formazione generale ed una specifica. 
La formazione generale è basata sulla conoscenza dei principi che sono alla base del Servizio Civile Universale. 
La formazione specifica è inerente il progetto specifico entro cui si presta servizio. 
La formazione, sia generale sia specifica, deve essere svolta durante l’orario di servizio ed è obbligo dell’Ente (Sede di assegnazione) effettuarla con tale modalità.
La durata complessiva della formazione generale e specifica non può essere inferiore a 80 ore.

La formazione generale e specifica sono obbligatorie?

Sì, sia per l’Ente che la deve effettuare, sia per le volontarie e i volontari che la devono frequentare.

Quali sono gli orari di servizio?

L’orario di svolgimento del servizio è articolato in 25 ore settimanali, pari a 1145 ore annue per progetti ordinari e 765 ore annue per  i progetti sperimentali di 8 mesi.

Il servizio civile è considerato un lavoro?

No, non è un lavoro, ma è un’opportunità per avvicinarsi al mondo del lavoro. È un anno dedicato al servizio della comunità e contestualmente alla formazione personale e alla crescita individuale. 
Tuttavia, alle persone in Servizio Civile Universale spetta un compenso di € 439,50 netti mensili.

Il servizio civile è compatibile con altre attività?

Sì, si può svolgere il Servizio Civile Universale mentre si fanno altre attività (anche retribuite). Le altre attività, in ogni caso, devono essere compatibili e non interferire con il corretto espletamento del Servizio civile secondo l’orario e le modalità stabilite dal progetto di servizio, all’interno della Sede di attuazione del progetto.

Il Vocabolario del volontario

SAP – Sede di Attuazione Progetto, ovvero la sede presso la quale svolgerai il progetto;

OLP – Operatore Locale del Progetto, ovvero la figura di riferimento per il progetto a cui aderisci;

RLEA – Responsabile Locale Ente Accreditamento;

SLEA – Sede Locale Ente Accreditamento;

Risorse

Visita il SITO UFFICIALE  

Leggi anche il Servizio Civile di Confcooperative Piemonte Nord